EUROPAFORUM

FOCUS


L'EUROPARLAMENTO



area riservata AREA RISERVATA
agli Europarlamentari







Dimenticato la password?

FILO DIRETTO - Domanda :

Incentivi restauro immobili vincolati

Buongiorno e grazie per l'attenzione. Possiedo alcuni immobili e un piccolo appezzamento di terreno agricolo situati nel comune di Cavarzare (Ve) vincolati dalla legge regionale del Veneto n°24/85 art 10. Visti gli elevati costi dei materiali impiegati per rispettare i vincoli imposti dalla suddetta legge vorrei avere chiarimenti ed indicazioni sull' esistenza di incentivi per il restauro degli immobili vincolati dalla legge sopra citata. Ringraziandovi vi porgo i più cordiali saluti. Stefania C.

Autore: -
Categoria: Problemi economici e monetari
Data: 31/05/2010 17:34

Risposte Presenti:

R1
" Gentile Utente Le segnalo alcune informazioni che potrebbero tornarle utili. La Regione Veneto finanzia interventi legati alla valorizzazione e alla ristrutturazione di edifici a carattere storico o vincolati. Una pagina che le può sicuramente tornare utile è la pagina tematica sul sito della Regione inerente bandi e finanziamenti per interventi a carattere edilizio: http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/?materia=Edilizia Tra i bandi li segnalati spicca nello specifico quello denominato: Contributi in materia di beni immobili non statali a carattere storico - monumentale L.R. 6/97 - modulistica aggiornata al 2008 Consultabile alla pagina: http://www.regione.veneto.it/Bandi+Avvisi+Concorsi/Bandi/IMMOB+MONUMENTALI.htm A livello nazionale la Finanziaria propone degli sgravi per la riqualificazione energetica degli edifici. L'agevolazione consiste nel riconoscimento di detrazioni d'imposta nella misura del 55 per cento delle spese sostenute, da ripartire in rate annuali di pari importo, entro un limite massimo di detrazione, diverso in relazione a ciascuno degli interventi previsti. Beneficiari Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d'impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l'immobile oggetto di intervento. In particolare, sono ammessi all'agevolazione: - le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni; - i contribuenti che conseguono reddito d'impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali); - le associazioni tra professionisti; - gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale. Campo di intervento e spese ammissibili Si tratta di riduzioni dall'Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) e dall'Ires (Imposta sul reddito delle società) concesse per interventi che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti e che riguardano, in particolare, le spese sostenute per la riduzione del fabbisogno energetico (per il riscaldamento, il raffreddamento, la ventilazione, l'illuminazione); il miglioramento termico dell'edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, pavimenti); l'installazione di pannelli solari; la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Linee Guida dell'Agenzia elle Entrate DETRAZIONE SULLE RISTRUTTURAZIONI La norma definitiva che regola le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie attuabili prevede ancora un anno di proroga per l’agevolazione Irpef e l’Iva ridotta sulle ristrutturazioni edilizie. Per i lavori fatturati fino al 31 dicembre 2011, rimane stabile la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute, per un importo non superiore a 48mila euro per ciascuna unità immobiliare . Per poterne usufruire, è necessario indicare il costo della manodopera in fattura.Tali disposizioni si affiancano a quelle già previste dal Decreto Legge 29 novembre 2008, n.185, che fa parte anch'esso della manovra economico-finanziaria per il 2009. Le mando cordiali saluti. "

Autore: Staff Europaforum
Data: 10/06/2010 10:34