EUROPAFORUM

FOCUS


L'EUROPARLAMENTO



area riservata AREA RISERVATA
agli Europarlamentari







Dimenticato la password?

FILO DIRETTO - Domanda :

Fondi per restaurare antica villa lombarda del 600 con annessi rustici e parco secolare

Posseggo insieme a dei fratelli una antica villa con rustici e parco secolare il tutto vincolato dalla Soprintendenza.Purtroppo sta andando tutto in rovina.Desideravo sapere se esistono aiuti in tal proposito.Detta proprietà è in Lombardia.

Autore: -
Categoria: Turismo
Data: 01/10/2009 14:48

Risposte Presenti:

R1
" Gentile Utente Le scrivo a proposito di eventuali incentivi legati ad attività di ristrutturazione di un’antica villa lombarda con rustici annessi. Le devo però far presente che in genere non è quasi mai finanziata la ristrutturazione o il recupero in sé a meno che non sia collegata a qualche piano di investimento come l’avvio di una nuova attività turisitica o ad un progetto imprenditoriale in genere. Tuttavia Le faccio presente che a livello Nazionale la Finanziaria 2009 , propone degli sgravi per la ristrutturazione degli edifici. La norma definitiva che regola le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie attuabili a partire da quest’anno prevede ancora un anno di proroga per l’agevolazione Irpef e l’Iva ridotta sulle ristrutturazioni edilizie. Per i lavori fatturati fino al 31 dicembre 2011, rimane stabile la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute, per un importo non superiore a 48mila euro per ciascuna unità immobiliare . Per poterne usufruire, è necessario indicare il costo della manodopera in fattura.Tali disposizioni si affiancano a quelle già previste dal Decreto Legge 29 novembre 2008, n.185, che fa parte anch'esso della manovra economico-finanziaria per il 2009. In particolare, si ricorda che il DL 185/2008, ha previsto una procedura per il riconoscimento della detrazione del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici (art.1, commi 20-24, legge 244/2007), che risulta ora condizionata all'autorizzazione dell'Agenzia delle Entrate, che l'accorderà previa verifica del rispetto dei limiti dei fondi stanziati per ciascun anno di vigenza della medesima. Le segnalo il Link delle Linee guida della Agenzia delle Entrate per il 2009: http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/resources/file/eb03bf0ca84bce7/GUIDA%20Risp_Energ.pdf Più in generale, dal momento che lei mi ha fatto presente che tutto il terreno è vincolato dalla Soprintendenza, Le suggerirei di rivolgersi a una qualche Fondazione Bancaria che in genere per questo tipo di interventi offrono la loro partecipazione economica. Gliene suggerirei una io direttamente se sapessi dove è esattamente collocato il terreno di riferimento. Per il momento è tutto. Le mando i più cordiali saluti. "

Autore: Staff Europaforum
Data: 05/10/2009 14:26


R2
" Gentile Utente Le scrivo a proposito di eventuali incentivi legati ad attività di ristrutturazione di un’antica villa lombarda con rustici annessi. Le devo però far presente che in genere non è quasi mai finanziata la ristrutturazione o il recupero in sé a meno che non sia collegata a qualche piano di investimento come l’avvio di una nuova attività turisitica o ad un progetto imprenditoriale in genere. Tuttavia Le faccio presente che a livello Nazionale la Finanziaria 2009 , propone degli sgravi per la ristrutturazione degli edifici. La norma definitiva che regola le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie attuabili a partire da quest’anno prevede ancora un anno di proroga per l’agevolazione Irpef e l’Iva ridotta sulle ristrutturazioni edilizie. Per i lavori fatturati fino al 31 dicembre 2011, rimane stabile la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute, per un importo non superiore a 48mila euro per ciascuna unità immobiliare . Per poterne usufruire, è necessario indicare il costo della manodopera in fattura.Tali disposizioni si affiancano a quelle già previste dal Decreto Legge 29 novembre 2008, n.185, che fa parte anch'esso della manovra economico-finanziaria per il 2009. In particolare, si ricorda che il DL 185/2008, ha previsto una procedura per il riconoscimento della detrazione del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici (art.1, commi 20-24, legge 244/2007), che risulta ora condizionata all'autorizzazione dell'Agenzia delle Entrate, che l'accorderà previa verifica del rispetto dei limiti dei fondi stanziati per ciascun anno di vigenza della medesima. Le segnalo il Link delle Linee guida della Agenzia delle Entrate per il 2009: http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/resources/file/eb03bf0ca84bce7/GUIDA%20Risp_Energ.pdf Più in generale, dal momento che lei mi ha fatto presente che tutto il terreno è vincolato dalla Soprintendenza, Le suggerirei di rivolgersi a una qualche Fondazione Bancaria che in genere per questo tipo di interventi offrono la loro partecipazione economica. Gliene suggerirei una io direttamente se sapessi dove è esattamente collocato il terreno di riferimento. Per il momento è tutto. Le mando i più cordiali saluti. "

Autore: Staff Europaforum
Data: 05/10/2009 14:26