EUROPAFORUM

FOCUS


L'EUROPARLAMENTO



area riservata AREA RISERVATA
agli Europarlamentari







Dimenticato la password?

FILO DIRETTO - Domanda :

sovvenzioni attivita agroturistiche

Salve, sono proprietaria di un un piccolo appezzamento di terreno (sei mila metri) in Sicilia esattamente in provincia di Messina. Vorrei realizzare un azienda agricola con vendita di prodotti biologici di produzione propria e possibilita di pernottamento . Esistono delle sovvenzioni o incentivi europei e/o regionali che potrebbero aiutarmi a sviluppare il mio progetto ? Grazie.

Autore: eleonora crupi
Categoria: Agricoltura e sviluppo rurale
Data: 25/08/2009 11:27

Risposte Presenti:

R1
" Gentile Utente Le scrivo in risposta alla sua richiesta di informazioni per agevolazioni riguardo attività agroturistiche. Le seganlo la Misura 3.1.1. del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia relativa alla diversificazione in attività non agricole. La informo però che la Regione non ha ancora aperto il bando in questione, la misura dovrebbe essere attuata nel corso del 2009. Beneficiari Sono beneficiari della misura gli imprenditori singoli o associati. Il sostegno è finalizzato alla realizzazione di investimenti per la realizzazione di nuove strutture e soprattutto la qualificazione e il miglioramento delle strutture esistenti finalizzati all’Ampliamento dei servizi offerti. Campo di intervento progetti a)Ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad attività agrituristiche, didattiche ed ulteriori attività di diversificazione nel rispetto della normativa nazionale e regionale vigente, compresa la possibilità di ampliamento della volumetria esistente; b)realizzazione di volumi tecnici e servizi igienici strettamente necessari all’attività agrituristica. Installazione e/o ripristino degli impianti idrici, fognari, igienico-sanitari, elettrici, termici, di sicurezza, antincendio e telefonici; c)opere connesse al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche, nonché all’adeguamento alla normativa igienico-sanitaria e di prevenzione dei rischi; d)acquisto di attrezzature, arredi, corredi, finalizzati alla gestione dell’attività, nonché attrezzature info-telematiche per l’accesso a collegamenti a banda larga; e)realizzazione di interventi per il risparmio idrico, energetico, per la razionale gestione dei rifiuti e per l’autoapprovvigionamento energetico da fonti rinnovabili, finalizzati alla gestione dell’attività; f)investimenti materiali per gli adeguamenti delle strutture necessari all’ottenimento della certificazione di qualità dei servizi ricettivi (es. marchio Ecolabel, ecc.); g)sistemazione e adeguamento di spazi aperti da destinare ad agri-campeggio, compresi i servizi igienici e bungalow in legno, di spazi esterni a verde, di viabilità aziendale di accesso e percorsi per gli ospiti; h)opere e attrezzature finalizzate ad ampliare l’offerta dei servizi, attraverso attività sportive, culturali, didattiche, ludiche, escursionistiche, ricreative: supporti audio-visivi e multimediali, cartelloni, mini laboratori da campo, kit didattici, arredi, allestimento di locali e spazi per la degustazione e assaggio di Prodotti tipici, laboratori del gusto, giardini botanici di essenze tipiche della zona, minizoo di razze animali autoctone utili per la salvaguardia della biodiversità, illustrazione dei processi di produzione e trasformazione aziendale, punti vendita di prodotti aziendali. Agevolazione Gli aiuti saranno erogati conformemente all’art. 4 del Regolamento (CE) CE n. 70/2001 come prorogato dal Regolamento CE n. 1976/2006, con un’intensità pari al 45% per le Piccole e medie imprese. L’investimento realizzato deve essere mantenuto per un periodo di almeno cinque anni. Il sostegno può anche essere concesso ai sensi del Regolamento CE n. 1998/2006 della Commissione, relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti di importanza minore (De Minimis). In tal caso l’importo complessivo dell’aiuto concesso ad una medesima impresa non può superare i 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari con un’intensità di aiuto pari al 75%. Gli aiuti saranno erogati sotto forma di contributi in conto capitale e/o in conto interessi, o in forma combinata. Modalità procedurale Sarà data priorità ai progetti presentati da donne imprenditrici e a quelli inseriti nel “pacchetto giovani”. Referente Regione Siciliana Assessorato Agricoltura e Foreste http://www.regione.sicilia.it/ http://www.euroinfosicilia.it/ Le mando i più cordiali saluti. "

Autore: Staff Europaforum
Data: 26/08/2009 04:45