EUROPAFORUM

FOCUS


L'EUROPARLAMENTO



area riservata AREA RISERVATA
agli Europarlamentari







Dimenticato la password?

FOCUS - Relazioni esterne

Per importanza economica, commerciale e finanziaria, l'Unione europea è una protagonista della scena mondiale. L'UE dispone di una rete di accordi con la maggior parte dei paesi e delle regioni del gl ... segue



Domanda: domanda urgente

Gentili signori, ho una domanda un po' particolare: Un signore (Persona privata, non ha una ditta!) che è nato in Italia e si è trasferito a Barcellona circa 4 anni fa e ha la residenza a Barcellona, vorrebbe che una tedesca che abita in Italia e che ha la residenza in Italia lavorasse per lui in un rapporto di lavoro subordinato, quindi in regola, in Italia. Il signore è un artista che si esibisce in tutto il mondo. Come si potrebbe fare? Potrebbe funzionare se aprissimo un ufficio in Italia e se facessimo seguire tutta la vicenda da un commercialista / consulente del lavoro? Ci sono tanti specialisti come medici ecc. che aprono degli uffici però che sono sempre persone private e non ditte. Pertanto penso che anche nel nostro caso dovrebbe esserci una soluzione. Siccome devo prepararmi per un colloquio con questo artista fra pochi giorni sarei grata se poteste rispondermi al più presto possibile. Mille grazie e cordiali saluti Sabine Herrmann

Autore: Sabine Herrmann
Data: 14/11/2007 16:50

Risposta1:
Gentile Signora, nulla osta alla soluzione che prospetta in quanto trattasi di cittadini comunitari per i quali vale il principio della libertà  di stabilimento e della libera circolazione. Staff Europaforum

Autore: Pierangela Tedde
Data: 20/11/2007 10:06





Il contributo militare di Eurocorps all'Europa

Nata dapprima come uno dei simboli della cooperazione franco-tedesca all'indomani della seconda guerra mondiale, Eurocorps si è mano a mano affermata come forza europea mutinazionale, sino alla sua consacrazione nel 1992. Oggi, questa forza armata europea è operativa sia in missioni prettamente europee che in quelle a comando NATO.

Maggiori informazioni

Data: 30/01/2008 16:05


Presentazione del Focus:

Per importanza economica, commerciale e finanziaria, l'Unione europea è una protagonista della scena mondiale. L'UE dispone di una rete di accordi con la maggior parte dei paesi e delle regioni del globo. Oltre ad essere la prima potenza commerciale a livello internazionale e patria dell'euro - la seconda valuta più importante del mondo - l'Unione europea spende 550 milioni di euro al mese in progetti di assistenza in tutti e cinque i continenti.

L'Unione europea sta avviando una politica estera e di sicurezza comune per consentire agli Stati membri di intervenire collegialmente e in modo unitario sulla scena mondiale a favore della stabilità, della cooperazione e della comprensione reciproca. Al tempo stesso, l'UE sta sviluppando una propria capacità di difesa, che l'ha portata a realizzare le sue prime missioni di mantenimento della pace, ed è impegnata nella lotta al terrorismo.

Promuovendo la sicurezza e stabilità a livello mondiale, l'UE contribuisce anche a rendere più sicura la vita dei cittadini che vivono all'interno dei suoi confini.

Nelle relazioni internazionali l'UE è particolarmente attiva nel promuovere gli aspetti umani, come la solidarietà, i diritti umani e la democrazia.

La politica estera è' essenzialmente costituita dal titolo V del trattato sull'Unione europea (TUE) dedicato alla politica estera e di sicurezza comune (PESC).

I cinque obiettivi propri della PESC sono:

  • difesa dei valori comuni, degli interessi fondamentali e dell'indipendenza dell'Unione. Il trattato di Amsterdam ha incluso anche la difesa dell'integrità dell'Unione conformemente ai principi della Carta delle Nazioni Unite;
  • rafforzamento della sicurezza dell'Unione e dei suoi Stati membri in tutte le sue forme;
  • mantenimento della pace e rafforzamento della sicurezza internazionale conformemente ai principi della Carta delle Nazioni Unite, nonché ai principi dell'Atto finale di Helsinki e agli obiettivi della Carta di Parigi. Il trattato di Amsterdam ha rilevato che tra essi figuravano anche quelli relativi alle frontiere esterne;
  • promozione della cooperazione internazionale;
  • sviluppo e consolidamento della democrazia e dello Stato di diritto, nonché rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali.

Fonte [1] [2]

torna su