EUROPAFORUM

FOCUS


L'EUROPARLAMENTO



area riservata AREA RISERVATA
agli Europarlamentari







Dimenticato la password?

CARA EUROPA TI SCRIVO :

migliore utilizzo delle risorse

L'imposizione fiscale in Italia ha raggiunto livelli insostenibili. Alla natura "repulsione" dei cittadini a questa gabella si aggiunge il fatto che pur in presenza di scarse risorse il nostro paese, ma non credo che sia l'unico, non tralascia certi privilegi e certi clientelismi che si traducono spesso in spese inutili. Cito un solo esempio ma ve ne sono molti altri:le consulenze esterne commissionate dalle amministrazioni locali con 500mila incarichi costano ai contribuenti ben per 2 miliardi e 500 milioni di euro. Se le riducessimo del 90% di certo potremmo trovare i soldi per ridurre o abolire l'addizionale irpef delle regioni sugli over 75 e titolari di rendite inferiori ai 20mil euro oltre ai giovani precari che percepiscono modeste retribuzioni. E' questa, a mio avviso, una strada per una ragionevole ridistribuzione delle risorse. Considerato che l'Italia è incapace di fare economie di gestione occorre che l'Europa si faccia promotrice di un richiamo fermo e deciso per indurre i membri dell'Unione a riscrivere, ove il caso, per intero i bilanci pubblici tagliando quelle voci che possiamo considerare parassitarie se non inutili. Cordialità Riccardo Alfonso fidest@gmail.com

Autore: Riccardo Alfonso
Categoria: Problemi economici e monetari
Data: 08/07/2008 04:49

Attualmente non ci sono risposte